Tag

, , , , ,

Michael Thonet

Questo severo signore austroungarico è il sig. Michael Thonet (1796-1871) di professione ebanista e imprenditore; per la sua biografia e la storia delle sue imprese imprenditoriali vi rimando al sito www.thonet.it e ad una interesante intervista di Alessandro Scordo, uno degli esperti italiani dei mobili Thonet.

Quello che invece mi interessa sottolineare è l’importanza che quest’uomo ha avuto  nella storia del Design.

Immaginate un prodotto industriale risultato della ricerca su un materiale conosciuto da sempre come il legno, facile da produrre, facile da immagazzinare e da trasportare e per giunta poco costoso; il sogno di ogni designer. Tutto questo succedeva nel 1858 e il nostro uovo di Colombo era la sedia n°14

Thonet n°14 pronte per la spedizione

La sedia si componeva di soli 6 pezzi e dal 1859 al 1930 ne furono venduti circa 50 milioni di esemplari (al costo di 3 scellini a sedia). Divenne in breve tempo la sedia del Bistrot, la sedia da bar per antonomasia.
Ogni elemento è pensato per la sua funzionalità e industriabilità, il sedile è tondo per permettere una facile impagliabilità e riduzione di materiale, l’anello sottostante conferisce staticità all’intera seduta, le gambe posteriori vanno a costituire anche lo schienale; così in un solo metro cubo potevano essere spedite 36 sedie. Nel 1905 furono spedite più di 4000 casse in tutto il mondo.

Questa storia ha tutto quello che può riguardare un prodotto industriale, la ricerca sui materiali, l’ottimizzazione a fini industriali, la commercializzazione worldwide, la divulgazione a mezzo catalogo (per lo più poster oggi introvabili) la diversificazione del prodotto (il sedile poteva anche essere in legno o imbottito oltre che in paglia).
Per non parlare della continua ricerca in campo stilistico e la differenziazione nell’uso dei materiali o del matrimonio tra arte/architettura e industria; basti ricordare che nel 1925 grandi architetti del calibro di Mies Van Der Rohe e Le Corbusier vennero chiamati a collaborate con la ditta Thonet e che sempre nel 1930 vede la luce il mod s32 a firma Marcel Breuer

s32 chair b y Marcel Breuer

Tutt’oggi la sedia n14 è prodotta e venduta da diverse aziende nel mondo, di cui almeno 4 fanno leggittimamente uso del nome Thonet:
la Geburder Thonet Vienna (oggi poltrona Frau) la fabbrica austriaca da cui tutto nacque; la Thonet US (CF Group) la divisione statunitense della Thonet acquisita nel 1987 da Shelby Williams; Thonet Gmbh con sede in Germania a Frankenberg ancora gestita dalla famiglia Thonet; Ton as con sede nella repubblica ceca una delle fabbriche fondate da Thonet.

Michael Thonet si affaccia nel mondo della produzione di mobili in pieno periodo Biedermeier e e si proietta in pieno Bauhaus, dando un forte impulso alla nascita del modernismo stesso.

Annunci